Naturismo e nudismo

News aggiornate sul mondo del naturismo

Naturismo dove e come

Vacanze e attività naturiste per tutti!

Bed & Breakfast naturista

Primo bed and breakfast naturista in Italia

Naturist Ecovillage

Primo ecovillaggio naturista in Italia

Week-end Benessere

Fine settimana dedicati al benessere naturista

Cohousing naturista

L'unico progetto di comunità naturista in Italia

STATUTO, REGOLAMENTI e CONSIGLIO DIRETTIVO IN CARICA

L'Associazione è dotata di uno Statuto Sociale ai sensi della Legge Nazionale sulle Associazioni di Promozione Sociale e ai sensi della Legge Regionale Piemontese sulle Associazioni di Promozione Sociale, verificato dall'Ufficio delle Politiche Sociale della Provincia di Asti.

CONSIGLIO DIRETTIVO in carica nel Biennio 2016-2017
Presidente: Davide Quaranta
Vice Presidente: Teodosio D'Amico
Segretaria e Tesoreria: Olga Morozova
Consigliere: Francesca Ludovico


STATUTO.
Art. 1) - E' costituita l'Assonatura, Associazione Naturista di promozione sociale. Essa é costituita secondo il codice civile italiano (artt. 36, 37 e 38). Essa ha struttura democratica, non ha scopo di lucro ed ha sede in Cortazzone, (AT) Via per Viale 5. L'Associazione ed il suo ordinamento interno si ispirano a principi di democrazia e di uguaglianza di diritti di tutti gli associati, che costituiscono fondamentali canoni interpretativi del presente statuto.

Art. 2) - L'Assonatura ha finalità di carattere sociale, civile, culturale e di ricerca etica e spirituale e ha come scopo:
a) lo svolgimento di attività di utilità sociale a favore di associati o di terzi, senza finalità di lucro e nel pieno rispetto della libertà e della dignità degli associati. E' espressamente esclusa dagli scopi dell'Associazione la finalità di tutela esclusiva di interessi economici degli associati.
b) la divulgazione dell'idea naturista e la promozione della pratica naturista, nel significato formale e sostanziale attribuitole nello statuto della Federazione Naturista Internazionale (INF/FNI), ed in genere dei mezzi per giungere ad una vita sana e naturale, secondo i moderni concetti dell'igiene alimentare e della salute psicofisica. In particolare essa promuove la vita all'aria aperta, l'esercizio fisico, l'alimentazione naturale, la medicina naturale, il nudismo, la pace, la protezione della natura, degli animali e dell'ambiente; la lotta contro l'inquinamento, il consumismo, l'abuso di alcool, il tabacco e l'uso di sostanze stupefacenti.
c) favorire la reciproca conoscenza tra naturisti attraverso la realizzazione di contatti: incontri sportivi, ricreativi e culturali.
d) di costituire a mezzo delle quote sociali e delle donazioni i fondi necessari per realizzare i fini che l'associazione si prefigge a vantaggio dei soci.
Per raggiungere tali scopi l'associazione potrà prendere tutte le iniziative culturali, informative, editoriali, giuridiche e politiche idonee.

Art. 3) - L'AssoNatura si mantiene nettamente indipendente da influenze politiche o confessionali, né fa distinzione alcuna per quanto riguarda la razza, il sesso o la nazionalità degli aspiranti soci.

Art. 4) - La durata dell'associazione è fino al 31 dicembre 2032. Essa può essere sciolta anticipatamente in qualsiasi momento per deliberazione dell'Assemblea Straordinaria dei Soci convocata con tale argomento nell'ordine del giorno e con il voto favorevole di almeno 3/4 dei soci. In caso di scioglimento, cessazione o estinzione dell'associazione l'eventuale patrimonio che residui dopo la liquidazione dovrà essere devoluto a fini di utilità sociale, in particolare ad altre organizzazioni non lucrative di utilità sociale o a fini di pubblica utilità, sentito l'organismo di controllo di cui all'art. 3, comma 190, legge 23 dicembre 1996 n. 662, salvo diversa destinazione imposta dalla legge.

Art. 5) - Il patrimonio dell'Associazione è costituito:
A) dal patrimonio iniziale di cui l'Associazione è dotata dai soci fondatori;
B) dalle quote ordinarie e straordinarie dei soci, come determinate dal Consiglio Direttivo che dovrà stabilire per i soci sostenitori quote superiori rispetto a quelle, di eguale importo, poste a carico dei soci ordinari e fondatori;
C) dai contributi degli associati, di enti o istituzioni pubblici, anche finalizzati al sostegno di specifici programmi, dell'Unione Europea e di organismi internazionali;
D) dalle erogazioni liberali da chiunque provengano;
E) dalle entrate derivanti da prestazioni di servizi convenzionati o da iniziative promozionali finalizzate al finanziamento dell'Associazione, quali feste e sottoscrizioni anche a premi;
F) dai proventi delle cessioni di beni e di servizi agli associati ed a terzi, anche attraverso lo svolgimento di attività economiche di natura commerciale, artigianale o agricola, svolte in maniera ausiliaria e sussidiaria e comunque finalizzate al raggiungimento degli obiettivi istituzionali;
H) altre entrate compatibili con le finalità sociali dell'associazionismo di promozione e di utilità sociali.
Esso è costituito altresì da beni mobili o immobili donati o acquistati con i fondi dell'associazione. Compatibilmente con l'obbligo di reinvestimento dello statuto, gli utili dell'Associazione entrano a far parte del patrimonio alla chiusura di ciascun esercizio e non sono in nessun caso suscettibili di ripartizione tra gli associati, sotto nessuna forma.

Art. 6) - Gli organi dell'associazione sono:
Presidente, Vicepresidente, Segretario, Tesoriere, Consiglio Direttivo (detta anche Direzione), Assemblea dei Soci.

Art. 7) L'assemblea è l'organo sovrano dell'Associazione. Le riunioni dell'Assemblea possono essere ordinarie o straordinarie. L'Assemblea Ordinaria dei soci é convocata dalla Direzione almeno una volta all'anno per:
- approvare il bilancio annuale preventivo e consuntivo, nonché la relazione della Direzione sull'andamento e sull'attività dell'associazione.
- eleggere i membri della Direzione (ogni due anni).
- deliberare sui progetti di attività e su argomenti proposti dalla Direzione o da un gruppo di Soci.
- espellere i soci, su proposta del consiglio direttivo, qualora si presentino i seguenti casi: mancato versamento della quota associativa, per comportamento contrastante con gli scopi dell’associazione e per persistenti violazione degli obblighi statutari.
Hanno diritto di voto i soci di tutte le categorie che abbiano raggiunto i 18 anni. E' possibile delegare un'altro socio a mezzo delega scritta. Ogni socio può portare un numero massimo 2 (due) deleghe. Ai sensi dell’Art. 21 del Codice Civile le deliberazioni dell’assemblea sono prese a maggioranza di voti e con la presenza di almeno metà degli associati. In seconda convocazione la deliberazione è valida qualunque sia il numero degli intervenuti. In caso di parità pesa il voto del Presidente. La Direzione può indire assemblee dei soci per corrispondenza. I Soci sono chiamati ed esprimere il loro parere mediante un questionario ed ad inviarlo entro una data prefissata alla segreteria dell'associazione. L'apertura dei questionari sarà espletata dalla Direzione alla presenza di almeno tre soci aventi diritto di voto. Sarà conseguentemente compilato il Libro degli Atti.

Art.8) - La convocazione dell'Assemblea dei Soci é indetta dal Presidente nel luogo, giorno ed ora stabiliti dalla Direzione, mediante comunicazione a mezzo stampa o sms o e-mail o fax o per lettera o mediante avviso esposto in bacheca, almeno 15 gg. prima. L'invito conterrà l'o.d.g.. Il segretario al termine dell'assemblea compila il Libro degli Atti.

Art. 9) - L'Assemblea straordinaria dei Soci é convocata dalla Direzione in casi eccezionali o quando sia espressamente richiesta da almeno 1/10 dei Soci aventi diritto al voto. Essa può deliberare anche la modifica del presente statuto

Art. 10) - La Direzione, detta anche Consiglio Direttivo, é composta da un minimo di tre ad una massimo di nove membri, sempre in numero dispari. Essi durano in carica 2 anni e sono rieleggibili. Il Consiglio Direttivo è presieduto dal Presidente o in caso di sua assenza o impedimento dal Vicepresidente o dal consigliere più anziano. Le riunione della Direzione si posso svolgere anche via internet e sono valide con la presenza della maggioranza. In caso di dimissioni anticipate o impedimento definitivo di uno dei consiglieri a svolgere la propria carica, nominerà il primo dei consiglieri non eletti, ed in mancanza un sostituto per captazione.
- La direzione é cosi composta:
a. Un Presidente (carica non cumulabile)
b. Un Vicepresidente
c. Un Segretario
d. Un Tesoriere
e. Un massimo di 5 Consiglieri
Tutte queste cariche sono gratuite ed eventualmente cumulabili. L'assegnazione delle cariche avviene per deliberazione della Direzione stessa a seguito della votazione dell'assemblea. La Direzione ha i più ampi poteri di ordinaria e straordinaria amministrazione, fatte salve le attribuzioni specifiche delle singole cariche.

Art. 11) - Le attribuzioni della Direzione sono:
a) la nomina del Presidente;
b) la nomina del Vicepresidente;
c) la nomina del Segretario e del Tesoriere;
d) la convocazione dell'Assemblea dei soci;
e) la deliberazione dei provvedimenti determinanti l'attività dell'associazione;
f) l'accettazione dei nuovi soci;
g) l'amministrazione dei fondi sociali;
h) la deliberazione dell'ammontare delle quote annuali di associazione, il modo di pagamento e le tariffe per l'utilizzazione dei servizi sociali e comunitari;
i) effettuare idonea pubblicità alle proprie deliberazioni e a quelle dell'Assemblea, garantendo il libero accesso ad esse da parte di tutti gli associati.

Art. 12) - Il presidente è eletto dall'assemblea dei soci e resta in carica 2 (due) anni. Egli ha la rappresentanza legale dell'associazione. Il Presidente si preoccupa di dare esecuzione alle direttive assembleari ed alle delibere del Consiglio Direttivo. Le attribuzioni del Presidente sono:
a) la convocazione e la presidenza della Direzione;
b) l'adozione di tutti quei provvedimenti atti al conseguimento dei fini statutari e la vigilanza dell'esecuzione delle deliberazioni dell'assemblea dei Soci e della Direzione;
d) la rappresentanza ufficiale dell'associazione presso la Federazione Nazionale e Internazionale, nonché presso le altre associazioni.
e) la direzione del bollettino sociale.

Art 13) Il vicepresidente è eletto dall'assemblea e resta in carica 2 (due) anni. Il Vice-presidente coadiuva e sostituisce, se necessario, il Presidente in tutte le sue funzioni ed attribuzioni. In caso di impedimento definitivo o di dimissioni anticipate del presidente, indice assemblea straordinaria entro 90 giorni.

Art 14) - Il segretario è eletto dall'assemblea dei soci e resta in carica 2 (due) anni. Il Segretario tiene il registro dei soci e quelli delle assemblee, redige i verbali del Consiglio Direttivo e ne esegue le deliberazioni. E' suo compito quello di curare la pubblicità e la trasparenza all'interno dell'Associazione.
Le attribuzioni del segretario sono:
il segretario dispone gli atti necessari per il regolare funzionamento dell'associazione secondo le direttive del Presidente e della Direzione; ne cura l'attuazione e risponde verso il Presidente di tutti i servizi sociali. Cura l'evasione e lo smaltimento della corrispondenza.

Art 15) - Il tesoriere è eletto dall'assemblea dei soci e resta in carica 2 (due) anni. Spetta al Tesoriere curare l'incasso delle quote annuali versate dai soci, eventualmente sollecitandone il pagamento.
Il Tesoriere tiene i registri delle entrate e delle uscite e può disporre della liquidità risultante da provvista bancaria e può sottoscrivere assegni.
Annualmente redige il bilancio dell'Associazione, corredandolo da una relazione esplicativa.
Le attribuzioni del tesoriere sono:
Il tesoriere è depositario dei fondi sociali di cui ha la diretta responsabilità. Il Tesoriere ed il Presidente hanno disgiuntamente la facoltà di compiere qualsiasi operazione sul conto corrente bancario o postale in cui sono depositati i fondi sociali. Con firma congiunta del presidente e del Tesoriere potranno essere nominati procuratori o delegati a svolgere le suddette operazioni sul conto corrente.

Art. 16) Il Tesoriere, entro il 30 novembre di ciascun anno, predispone un bilancio preventivo dell'Associazione per l'anno solare successivo e, entro il 31 gennaio di ciascun anno, predispone un bilancio consuntivo dell'Associazione contenente il rendiconto economico-finanziario relativo all'anno solare precedente. La bozza dei bilanci predisposti dal Tesoriere dev'essere approvata dal Consiglio Direttivo che può apportarvi qualsiasi modifica.
I bilanci debbono essere sottoposti all'Assemblea per l'approvazione, mettendo a disposizione dei singoli soci copia della bozza di bilancio approvata dal Consiglio Direttivo, almeno dieci giorni prima di quello dell'adunanza. Entro il 30 marzo di ciascun anno dev'essere sottoposto all'Assemblea il bilancio preventivo dell'anno in corso al momento dell'adunanza ed entro il 30 giugno di ciascun anno dev'essere sottoposto all'Assemblea il bilancio consuntivo dell'anno anteriore.
I proventi delle attività dell'Associazione non possono in nessun caso essere divisi tra gli associati, neppure in forme indirette.
L'eventuale avanzo di gestione dev'essere reinvestito a favore di attività istituzionali statutariamente previste e di quelle ad esse direttamente connesse.
E' fatto divieto di distribuire, anche in modo indiretto, utili ed avanzi di gestione nonché fondi, riserve o capitale durante la vita dell'Associazione.

Art. 17) - Dei soci:
I nominativi dei soci sono oggetto della massima riservatezza nel rispetto della normativa vigente sulla tutela della privacy. Non possono essere comunicati ad alcuno senza l'espressa autorizzazione degli interessati.
I soci si distinguono in Fondatori, Sostenitori e Ordinari . Essi riceveranno contestualmente all'iscrizione la tessera dell'associazione. La distinzione in categorie degli associati non influisce sul diritto di tutti gli associati di partecipare liberamente e attivamente alla vita dell'Associazione, in primis attraverso la partecipazione in assemblea. E' espressamente esclusa la temporaneità della partecipazione alla vita associativa.
a) Sono soci Ordinari, Sostenitori e Fondatori le persone fisiche che versano annualmente e per tutta la loro permanenza nell'Associazione le rispettive quote sociali. I minori di 18 anni sono ammessi come soci dietro autorizzazione, anche verbale, di chi esercita la patria podestà. I soci Sostenitori sono coloro che sostengono l'associazione con donazioni libere.
b) I nuovi soci sono ammessi all'Associazione senza limitazioni attinenti alle condizioni economiche né discriminazioni di qualsiasi natura.
Possono divenire soci dell'Associazione coloro che ne facciano domanda al Consiglio Direttivo con l'osservanza delle seguenti modalità: compilazione e sottoscrizione del modulo di richiesta adesione all'associazione presa visione dello Statuto. E' facoltà della direzione, a suo insindacabile giudizio, non accettare la domanda di ammissione di un aspirante Socio.
c) L'Attività di propaganda del movimento Naturista da parte dei Soci è gradita, purché essa si attenga alle linee guida dell'associazione.
d) Diritti degli associati. Gli associati hanno eguali diritti di partecipazione ed il rapporto associativo si svolge per tutti con le medesime modalità volte a garantire l'effettività del rapporto medesimo. Tutti gli associati hanno il diritto di frequentare i locali dell'Associazione e di partecipare alla vita dell'Associazione, nonché a tutte le manifestazioni ed iniziative indette dall'Associazione con le modalità deliberate dal Consiglio Direttivo. Tutti gli associati hanno diritto a partecipare alle assemblee indette, ma i soci minorenni non hanno il diritto di voto. Tutti gli associati hanno il diritto di accedere alle cariche associative.
e) Obblighi degli associati. Gli associati sono tenuti:
- al pagamento della quota associativa;
- alla osservanza dello statuto, del regolamento interno e delle deliberazioni degli Organi Sociali;
- a non arrecare danni morali o materiali all’Associazione ovvero ad un singolo Socio;
- a non fomentare inimicizie e discordie e a non turbare il regolare svolgimento delle attività associative;
- a pagare, in modo non differito, quanto dovuto all’amministrazione dell'Associazione per i servizi utilizzati;
f) La sospensione del socio può avvenire:
- Per morosità della quota sociale. Ad avvenuto pagamento della quota sociale il socio sarà riammesso.
L'attività dei soci non può essere in alcun modo retribuita, fatto salva il rimborso delle spese realmente sostenute e documentate.
La qualità di socio non è incompatibile con la posizione di dipendente dell'associazione. L’eventuale assunzione può avvenire in caso di particolare necessità come disposto dall’Art. 4, comma 1, della Legge Regionale 7/2006 e l’inquadramento del socio come dipendente deve rispettare le norme vigenti in materia.
In via provvisoria la Direzione potrà nominare dei Soci corrispondenti dell'Assonatura, con l'ufficio di rappresentare l'Associazione nella loro area di competenza. I soci corrispondenti hanno facoltà di partecipare alle riunioni della direzione con funzione consultiva.
Inoltre la Direzione può giovarsi dell'opera periferica di "Consoli", anche non associati, ma di certa fede naturista, il cui compito è di agevolare ed incrementare i rapporti e gli scambi culturali e personali tra Soci e gli altri naturisti.

Art. 18) Delle sezioni Assonatura:
É prevista la formazione di Sezioni staccate dell'Assonatura. Esse funzioneranno come sedi periferiche della medesima, secondo il presente statuto e secondo il regolamento interno dell'associazione.

Art. 19) Ogni Socio, all'atto dell'iscrizione si impegna versare la propria quota sociale per l'anno sociale in corso. L'anno sociale inizia il 1' Gennaio e termina il 31 Dicembre. Il rinnovo della quota sociale per l'anno và versato entro il 30 Marzo. I minori di 18 anni non pagano la quota sociale. La partecipazione all'Associazione non si collega alla titolarità di azioni né di quote di natura patrimoniale. La quota associativa è incedibile e non si trasmette neppure agli eredi; non è rivalutabile; viene versata a fondo perduto e non è ripetibile neppure in caso di recesso o morte del socio o di scioglimento dell'Associazione; ad essa non corrisponde alcuna quota del patrimonio dell'Associazione.

Art. 20) Per tutto quanto non esplicitamente previsto dal presente Statuto si fa riferimento al Regolamento Interno, a quanto previsto in materia di associazioni dal Codice Civile Italiano, nonché dalla legge 460/97 riguardante gli ENC, Enti Non Commerciali, alla legge n. 383/2000 relativa alle Associazioni di promozione sociale e alla Legge Regionale sulle APS n. 7/2006.

 

REGOLAMENTO dell’ASSOCIAZIONE

Il presente regolamento ha la funzione di definire gli obiettivi, le modalità, i mezzi e le risorse da utilizzare per il raggiungimento pratico dello scopo sociale, nonché le attività correlate alla creazione di luoghi dedicati alla pratica naturista, oltre che a specificare alcune definizioni necessarie alla conduzione che non compaiono in altra sede.
1) L'associazione potrà attuare la propria missione anche attraverso:
- La fornitura di Know-how e consulenza per la realizzazione di siti adeguati alla pratica del naturismo a soggetti fisici o giuridici, associati o non, pubblici o privati, che intendano aprire in Italia villaggi turistici, bed & breakfast, aziende agri-naturiste, campeggi, locali o luoghi di qualsiasi tipo, riservati a naturisti e nudisti;
- La ricerca di soggetti interessati ed in possesso delle adeguate caratteristiche alla gestione di siti naturisti;
- La ricerca di aree, proprietà, luoghi, locali adatti alla pratica del naturismo al fine di spronare tutte le attività possibili in ambito naturista; L'eventuale acquisto di tali proprietà;
- la gestione diretta o l'affitto di siti, terreni, campeggi, villaggi, hotel, locali naturisti in Italia e all'estero;
- La fornitura di servizi agli associati quali ristorazione, bar, bed & breakfast, concerti, feste, corsi, trattamenti estetici, massaggi, seminari di qualsiasi tipo e quant'altro abbia come scopo il raggiungimento del benessere psicofisico;
- L'adesione di strutture turistiche esistenti o in via di realizzazione, come Bed & Breakfast, Villaggi, Camping, Hotel, ecc. ecc.. Le modalità di concessione e le condizioni per l'adesione, nonché il regolamento di gestione, saranno redatti e votati dalla Direzione al momento opportuno;
- La realizzazione e la gestione di un sito web;
- L'Acquisizione di beni e capitali provenienti da donatori spontanei e da filantropi, associati e non; L'acquisizione delle quote sociali annuali, l'acquisizione di quote sussidiarie, di quote supplementari, l'acquisizione di offerte libere, di erogazioni liberali, di particolari sostegni economici dei soci e proventi da attività previste dalla legge, nonché contributi di enti privati, pubblici o da altre associazioni.
- La realizzazione di tutte le iniziative promozionali, pubblicitarie e divulgative, utili ai fini sociali;
- In generale tutte le iniziative, che di volta in volta la Direzione ritiene utili alla realizzazione dello scopo sociale.
- La predisposizione di un "Prospetto dell'attivismo" e un calendario delle attività sociali, da porre anche on-line, a disposizione di tutti gli associati e non, con lo scopo di far convergere e di convogliare tutte le energie sulle attività prioritarie e di assicurare la corretta informazione a tutti i soci.
2) Il pagamento delle quote di cui al punto 1) deve avvenire, per i soli rinnovi, entro e non oltre il 31 marzo di ogni anno. Il consiglio direttivo delibera l'ammissione dei soci con apposito atto, in occasione delle riunioni periodiche dello stesso. Esso provvede inoltre con atto motivato dal mancato versamento della quota sociale annuale all'espulsione di quei soci che non avranno perfezionato entro il 30 settembre dell'anno in corso.
3) AssoNatura versa alla proprietà in cui ha sede (Villaggio del Sole) per l'uso saltuario e non continuativo di parte del terreno e parte del fabbricato, un noleggio dei terreni e dei fabbricati per un importo forfettario stabilito dal Consiglio Direttivo con apposita delibera. Esso è rateizzabile e compete ai mesi da Aprile a Settembre, compresi. Non si tratta pertanto di un affitto di locazione. Utilizza tale porzione di terreno e di locali per ospitare i propri associati e per lo svolgimento delle attività sociali. Nel restante periodo i locali sopra indicati verranno utilizzati per attività d'ufficio o per operare i lavori necessari alla sede.
4) Si intende struttura aderente la struttura privata di Bed & Breakfast o altra struttura turistica (vedi punto 1, 6° comma) che voglia condividere gli scopi di Assonatura e ne sottoscriva il codice etico, dovendo necessariamente essere gestita da almeno un socio corrispondente.
5) Si intende struttura convenzionata una struttura esterna all'Associazione che pratica agevolazioni ai soci Assonatura.
6) Si intende struttura affiliata un'altra Associazione che condivide gli scopi di Assonatura o una sezione distaccata della stessa.
7) E' valido a tutti gli effetti il voto via e-mail per le riunioni telematiche del consiglio direttivo, svolte su convocazione via e-mail del presidente. Il segretario provvede a stilare sul libro degli atti verbale della riunione e procede ad allegare copia delle e-mail stampate contenenti il voto dei consiglieri. Appone firma accanto a quella del presidente.
8) Pareri non vincolanti. Questo strumento, utilizzabile via e-mail o sms, può essere utilizzato dal presidente (anche su richiesta dei consiglieri) al fine di effettuare sondaggi d'opinione tra tutti gli associati su un determinato argomento aggetto di decisioni da parte del C.D.
I punti successivi sono stati inseriti il 17/6/2007 per approvazione dell'assemblea di AssoNatura.
9) Il presidente dell'assemblea ha la funzione di moderatore dell'assemblea stessa e viene eletto a maggioranza di voti dall'assemblea, tra coloro che si candidano per svolgere tale funzione all'inizio dell'adunata. La sua funzione è quella di moderare gli interventi, scandire l'ordine del giorno e garantire la regolarità dell'assemblea. La sua è elezione è valida solo per l'adunata dell'assemblea. A svolgere questa funzione può essere eletto ciascun socio maggiorenne, compresi i consiglieri. Pertanto, di solito, è una persona diversa ad ogni assemblea, al fine di garantire la massima democraticità e partecipazione di tutti gli associati.
10) Le sezioni dell'AssoNatura si intendono come sezioni staccate della stessa, con autonomia locale per le attività e la gestione ordinaria e con dipendenza per quanto riguarda l'amministrazione economica e le decisioni sulla politica generale. Esse saranno dipendenti dal Consiglio Direttivo di AssoNatura ed avranno uno stanziamento di spesa autonomo deciso in sede centrale. Non avranno statuto proprio ma saranno assoggettate allo statuto di AssoNatura stessa.
11) Atteggiamenti esplicitamente erotici. Nella piscina, nel prato solarium, nei bagni, nel patio, nell’area ristoro, in  reception, nei parcheggi, nel camping, in discoteca e comunque in aree dove in quel dato momento si trovano più persone, sono vietati atteggiamenti riconducibili in modo esplicito ad attività erotiche e/o esibizionistiche, come per esempio, a titolo esplicativo ma non esaustivo, toccare i propri e gli altrui genitali, parlare ad alta voce di argomenti il cui tema è il sesso, facendo appositamente in modo che i vicini di sdraio, di tavolo, o persone limitrofe sia costrette ad ascoltare, approcciare persone con il mal celato intento di coinvolgerli in attività erotiche e qualsiasi altro atteggiamento riconducibile ad atteggiamenti espliciti della sfera sessuale. Chi soggiorna in camping deve rispettare gli orari di silenzio, ed in ogni caso non attuare comportamenti sessualmente espliciti che possono disturbare gli altri campeggiatori, come grida, schiamazzi, rumori molesti, teatrini, discorsi a sfondo sessuale fatti a voce udibile dal vicino. Ai consiglieri in carica e demandato il controllo del rispetto del presente articolo. Qualunque socio sorpreso ad attuare i comportamenti sopra citati sarà richiamato una volta. Nel caso di recidiva sarà espulso.

REGOLAMENTO DELLE SEDE SOCIALE: VILLAGGIO DEL SOLE

1. PRIVACY. Ti sconsigliamo vivamente di dare il tuo numero di telefono e/o indirizzo e-mail o di residenza a persone che incontri all’interno del villaggio del sole e ad altri associati, in quanto il fatto di essere associati, non significa automaticamente che si tratti di persone rispettose della privacy altrui.  In particolare consigliamo alle donne di non lasciare i propri recapiti ad uomini, ma piuttosto di farsi lasciare il loro in modo da poter gestire e non subire i successivi contatti.

2. INFILTRATI. Nonostante i nostri provvedimenti per arginare l'ingresso di persone che si fanno passare per naturisti ma non lo sono, ti consigliamo vivamente di dare poco credito a quelli che ti abbordano chiaccherando con lo scopo ultimo di danneggiare le attività del villaggio: consigliandoti di andare fuori a cena, di andare fuori dal villaggio perché c'è questo e c'è quello, di andare in vacanza in un altro villaggio naturista ovviamente più fichissimo che mai, di non fare le attività di meditazione, di non fare massaggi, ecc. ecc. Devi considerare che la tessera costa solo 16 € e chiunque può permettersela; quindi sappi che ci sono persone che si iscrivono e frequentano allo scopo di impedire lo sviluppo del villaggio del sole, per  danneggiarlo dall'interno, dando ai frequentatori consigli come quelli sopra citati, con anche l'effetto di infastidire i nuovi arrivati in modo che cosi decidano di non tornare più. Possono essere persone che si sono appena iscritte all'associazione, ma anche persone che lo frequentano da molti anni; attenzione perché spesso sono coppie, di cui il lui o la lei fanno da esca. consiglio: declina ogni invito con gentilezza ed escludili.

3. NATURA. Rispetta la natura: non tagliare rami, non distruggere piante, non inquinare terra, aria e acqua. Non gettare carta o rifiuti per terra, risparmia l'acqua. La frutta che vedi sugli alberi non e' di tua proprietà cosi come gli ortaggi negli orti naturali; puoi aiutare a raccoglierla, ma se ne vuoi un po' per te, la devi acquistare.
4. RISPETTO. Se hai figli nell'età della pubertà o dell'adolescenza, in vacanza con te o che porti con te nella scampagnata domenicale, che ti hanno detto chiaramente che non intendono mettersi nudi, ti chiediamo di non soggiornare al Villaggio del sole. I teen-agers e i bambini devono stare nudi come tutti. Non si indossa pareo o asciugamano come se fosse una gonna. Se si ha leggermente freddo si indossa una t-shirt, le mutande non sono necessarie; ne pareo, ne asciugamano attorno alla vita riparano dal freddo.
5. ACCESSO di UOMINI e DONNE. Se sei un uomo solo sappi che l'ingresso è regolamentato come segue: alla terza, sesta, nona (e cosi via) visita, dovrai venire obbligatoriamente accompagnato da una persona del sesso opposto. Ai termini del codice etico di Assonatura, per le donne è prevista una "giornata d'ambientamento" non ripetibile, dove le neofite potranno sperimentare gradualmente la nudità, scegliendo tempi e modi, in base al proprio "sentire". Non dovranno spogliarsi subito e potranno indossare il costume.
6. FOTOGRAFIE. Puoi fare fotografie e filmare all'interno dell'ecovillaggio, ma ricorda di chiedere l'autorizzazione alle persone che intendi riprendere. Ti ricordiamo che anche la pubblicazione di queste foto su internet o su mezzi stampa è subordinata all'autorizzazione scritta delle persone riprese.
7. PULIZIA. Indipendentemente da come lo trovi, dopo l'uso lascia il bagno pulito. Gli ospiti sono tenuti a collaborare a mantenere puliti i servizi, i prati, la piscina e ogni luogo del villaggio. In bagno quando fai la doccia tieni la tenda chiusa, asciugati prima di uscire dal piatto doccia e se bagni per terra asciuga passando l'apposito attrezzo. Lava sempre i lavandini dopo averli usati. L'ordine e la pulizia dei luoghi comuni e dei servizi é affidata anche e soprattutto al civile comportamento ed alla buona educazione degli ospiti. Se vedi rifiuti o cicche per terra, oltre a segnalarlo alla segreteria, puoi collaborare a raccogliere e a gettarle nella indifferenziata: se anche qui, nostro malgrado, passa qualche vandalo, puoi cosi aiutarci a rimediare.
8. SILENZIO. Ti chiediamo di rispettare un periodo di silenzio tra le 24.00 e le 10.30 del mattino e tra le 14.00 e le 15.00 del pomeriggio. L'uso di chitarre e strumenti musicali é possibile sino alle ore 24.00 e dalle ore 10.30 del mattino, ad esclusione dell'ora di silenzio pomeridiana. Radio, radioregistratori e voce vanno mantenuti a basso volume ed in ogni caso a volume non udibile dai vicini.
9. FUOCO. Fare fuochi è severamente vietato per il pericolo d'incendio, salvo autorizzazione della proprietà. Sono permessi fornelli a gas, alcool e barbecue a carbonella sufficientemente protetti.
10. RESPONSABILITA' dei SOCI e degli OSPITI. Chi soggiorna è responsabile in prima persona ed in solido di eventuali incendi, scoppi, danni materiali derivanti dal proprio comportamento, da quello dei figli minorenni e da quello del proprio cane o dei propri animali, nei confronti di cose o persone, compreso se stesso. La proprietà in caso di necessità può deciderne l'espulsione immediata. L'assicurazione Responsabilità Civile verso terzi è obbligatoria per tutti i soci (vedi punto 18).
11. FUMATORI. Dal 2007 sono state istituite delle "zone fumatori" segnalate con appositi cartelli. E' possibile fumare soltanto all'interno delle suddette zone riservate ai fumatori. All'interno di qualunque locale e all'aperto e' tassativamente vietato fumare.
12. RIFIUTI. Il Villaggio applica la raccolta differenziata. L'ospite e il socio devono attenersi scrupolosamente alle istruzioni per differenziare i rifiuti secondo il Regolamento Comunale vigente. Le istruzioni sono affisse presso le aree di raccolta dei rifiuti. E' necessario ridurre i rifiuti alle minime dimensioni prima di gettarli nei contenitori e differenziali secondo le istruzioni esposte sui bidoni.
13. ILLUMINAZIONE. Evita l'inquinamento luminoso. Non usare più luce di quella che ti serve. Questo ci permetterà di riassaporare il piacere del naturale buio della notte e del cielo stellato.
14. ANIMALI. Puoi portare il tuo cane ma lo devi tenere sempre al guinzaglio e raccogliere i suoi bisogni. Tutti i cani, grandi o piccoli, mansueti o pitbull, verdi o blu, ai sensi del regolamento vanno tenuti sempre al guinzaglio nelle aree comuni: aia, piscina, parcheggio, volley, camping. ogni socio è autorizzato a redarguire i proprietari di cani che non lo fanno oppure segnalarlo alla segreteria per i provvedimenti del caso. I proprietari dei cani devono sempre raccogliere i loro bisogni in qualunque luogo i cani li facciano.
15. MALATTIE. Ogni malattia infettiva deve essere dichiarata immediatamente alla proprietà.
16. PARCHEGGIO. Il parcheggio veicoli non è custodito. La proprietà declina qualsiasi responsabilità per eventuali furti o danneggiamenti alle autovetture.
17. SPORT. L'uso e la pratica di giochi, sport, attività di qualsiasi genere è a proprio rischio e pericolo.
18. RESPONSABILITA' della PROPRIETA'. La proprietà declina qualsiasi responsabilità in caso di furti o danneggiamenti a cose o persone.
19. ASSICURAZIONE. L'assicurazione infortuni e R.C. è obbligatoria per tutti i soci AssoNatura. Il visitatore non socio deve esibire documento che attesti la copertura assicurativa suddetta con altra compagnia di assicurazione o in alternativa è tenuto a firmare uno scarico di responsabilità. In ogni caso in mancanza di una assicurazione l'ospite è sempre responsabile in solido per i danni causati a terzi e a se stesso.
20. OPEN DAY. La Direzione può decidere che per particolari eventi promozionali e/o divulgativi l'ingresso alla sede sia permesso anche a non naturisti allo scopo di permettere la condivisione e la sperimentazione anche a chi non è ancora naturista.
21. PISCINA. Ogni volta che entri in piscina devi fare la doccia insaponata su tutto il corpo, viso e piedi compresi, per togliere ogni traccia di creme solari, deodoranti, spray, sudore e terra. Ogni volta che esci e ti rimetti la crema solare al tuo rientro in piscina devi nuovamente rifare la doccia insaponata completa, usando esclusivamente saponi totalmente vegetali messi a disposizione dei soci dall'associazione: questo perché l'acqua di scarico viene riutilizzate per irrigare il frutteto. I bambini fino a 12 anni vanno controllati dai genitori.

22. ATTEGGIAMENTI ESPLICITAMENTE EROTICI. Nella piscina, nel prato solarium, nei bagni, nel patio, nell’area ristoro, in  reception, nei parcheggi, nel camping, in discoteca e comunque in aree dove in quel dato momento si trovano più persone, sono vietati atteggiamenti riconducibili in modo esplicito ad attività erotiche e/o esibizionistiche, come per esempio, a titolo esplicativo ma non esaustivo, toccare i propri e gli altrui genitali, parlare ad alta voce di argomenti il cui tema è il sesso, facendo appositamente in modo che i vicini di sdraio, di tavolo, o persone limitrofe sia costrette ad ascoltare, approcciare persone con il mal celato intento di coinvolgerli in attività erotiche e qualsiasi altro atteggiamento riconducibile ad atteggiamenti espliciti della sfera sessuale. Chi soggiorna in camping deve rispettare gli orari di silenzio, ed in ogni caso non attuare comportamenti sessualmente espliciti che possono disturbare gli altri campeggiatori, come grida, schiamazzi, rumori molesti, teatrini, discorsi a sfondo sessuale fatti a voce udibile dal vicino. Ai consiglieri in carica e demandato il controllo del rispetto del presente articolo. Qualunque socio sorpreso ad attuare i comportamenti sopra citati sarà richiamato una volta. Nel caso di recidiva sarà espulso.